Pupazzi fatti a mano per donare un sorriso!

Sperimentando alcuni nuovi progetti, ci siamo imbattute in dei fantastici sonagli e giocattoli fatti a mano che ci hanno colpito per la loro semplicità ed essenzialità, e per la loro “eticità”….

Bellissimi, freschi e colorati, questi piccoli pupazzi sono fatti a mano all’uncinetto da un comunità di donne, la Hathay Bunano, organizzazione no-profit, nata nel 2004 su iniziativa di una cittadina inglese, Samantha Morshed, trasferitasi in Bangladesh.

La mission è quella di creare occupazione flessibile, locale, che sia di buona qualità e sufficientemente pagata per le donne delle zone rurali, povere e svantaggiate.

Il Bangladesh è infatti un luogo incredibilmente povero, con un popolo forte e resistente, nonostante le molte avversità che si trova ad affrontare. Ma è anche un paese vitale, pieno di energia e di colori!

E’ proprio per questa vitalità, per questa forza che emerge dalle difficoltà, che Samantha ha sentito il bisogno morale di aiutare le donne, ad uscire dalla povertà. L’obiettivo di Hathay Bunano è quello di fornire un’occupazione che sia adatta al ritmo della vita rurale e che eviti la migrazione economica verso le città. Ha lo scopo di mantenere unite le famiglie e, in particolare, di mantenere le mamme con i loro figli, trovando loro un’occupazione vicino a casa.

Grazie a qualche lezione di uncinetto e maglia, Samantha è riuscita ad insegnar loro come creare dei piccoli giocattoli da vendere, che potessero portare un sorriso sui loro volti e su quelli di tante altre persone al mondo!

A BettaKnit tutto ciò piace molto e a voi?