Ogni colore al suo posto. Grazie al cerchio di Itten!

Quante volte ci è capitato di domandarsi davanti allo specchio se quel pantalone stava bene con quel pullover? Quante volte abbiamo sfogliato riviste o guardato vetrine che accostavano con naturalezza due o più colori a cui noi non avremo mai pensato? Si chiama color blocking ed è la tendenza che sta spopolando ovunque dalla primavera 2011 di abbinare capi monocolore, in contrasto tra loro. “Blocchi di colore” che sbocciano e si uniscono producendo una riuscita davvero fashion. Anche per questo inverno il color blocking sembra rappresentare un’alternativa divertente mixando outfit rimasti nel nostro armadio da tempo. Parola d’ordine: colori. Meglio se sgargianti che sappiano generare una sferzata di energia. Se non ci fidiamo del nostro occhio ecco che ci viene in aiuto Johanne Itten. E’ ricordato come teorico del colore, creò il cosiddetto cerchio di Itten.

 

I tre colori di base, secondo Itten, sono Giallo, Rosso e Blu, che formano il triangolo centrale. La regola che sta alla base del color blocking è: due colori associati devono dare come risultato una tonalità di  grigio. Ma come funziona? Semplicemente, una volta scelto un colore, il suo naturale abbinamento risulta il colore che si trova diametralmente opposto nel cerchio. Niente di più semplice. Altro modo per riuscirci è prendere i colori dell’outfit e mescolarli tra di loro fino al risultato di ottenere una sfumatura di grigio.

Oslo hat by BettaKnitt

Gli irresistibili anni ‘80

I primi stilisti a cavalcare la moda del Colour Blocking sono stati Gucci, Louis Vuitton e Prada, influenzando vip e ragazze di tutto il pianeta. Tutto questo ci riporta ai vivacissimi anni ’80 in cui dominavano, giochi di colore, sovrapposizioni cromatiche e tanta allegria di uno stile vissuto a pieno. Un perfetto Coveri style. Giocare con gli accessori è fondamentale, come con l’orologio rosa evidenziatore della Toywatch, che ci riporta nel pieno dei favolosi anni 80.

 

hat moscow

Sorridi a colori con BettaKnit!

BettaKnit sceglie da sempre abbinamenti e contrasti di colori forti per realizzare i suoi capi. Come si vede negli ultimi capi prodotti con lana biologica (70% da allevamento bio e 30% alpaca) Dublin scarf, Moscow hat , Oslo hat, Tallin scarf. I colori preferiti di questa collezione sono gli accostamenti giallo-blue pavone, grigio-blue pavone, viola-blue pavone. Per dare un tocco di colore ed energia all’inverno e non farsi abbattere dalle giornate uggiose. Usare e variare i colori anche in base al nostro umore. E’ una vera e propria abilità quella di riuscire ad abbinare dai due ai tre colori, cromaticamente differenti tra loro, colori forti accostati ad altri colori forti,  in modo che siano armoniosi insieme. Un consiglio in più: abbinare anche il colore dello smalto a tinta unita, per essere davvero fashion.

Qui puoi vedere le proposte BettaKnit del momento

dublin scarf by BettaKnitt