La rivoluzione dell’handmade: Riportare alla luce gli artigiani si può

E’ stata una piacevole serata all’insegna dell’artigianato nel foyer della nuova sede della Camera di Commercio di Prato, un giovedi di metà novembre.

Abbiamo ascoltato con attenzione la conversazione tra Nicola Zago, guru della comunicazione, e Silvia Gambi, responsabile relazioni esterne CCP, che hanno riflettuto per oltre un’ ora della “Rivoluzione dell’Handmade” mentre alcune persone del pubblico hanno sfoggiato gomitoli colorati e progetti di maglia iniziati da zero o in corso d’opera.


Tra i temi più caldi della serata è emerso il bisogno di comunicare l’artigianato per aiutarlo a riprendere valore  per creare competizione al consumismo ‘standardizzato’ di oggi.

Dice Nicola Zago: “I centri storici si svuotano di botteghe artigiane, rimpiazzati da catene note di abbigliamento intimo. In tutta Italia stiamo assistendo a questo fenomeno di decadenza di qualità. L’industria, con tutto il suo peso, sembra aver preso il totale controllo di tutti i nostri spazi urbani. L’energia che si respira adesso passeggiando per le nostre strade del centro si è affievolita. Ora c’è la corsa all’acquisto in serie presso i più vicini Temporary Mall e abbiamo dimenticato come era bello entrare in una bottega artigiana, respirare un po’ di polvere e storia, per arrivare ad acquistare un prodotto unico, forgiato dalle sapienti mani di un artigiano.”

 

“Oggi la ricetta per superare questo momento è mettersi in gioco e iniziare a raccontare storie, che siano emozionali e che derivino dall’esperienza di chi quelle emozioni le ha vissute. Certo, dotarsi di una comunicazione forte e di qualità aiuterà il racconto e la loro esperienza vale di più di qualsiasi strumento per vendere.”

Tante riflessioni scaturite in questa serata che supportano sempre più concretamente il mondo dell’artigianato a scapito di quello massificato della grande industria. Ma cosa cerchiamo realmente in un prodotto artigiano? Come facciamo per difenderlo e comunicarlo?

Bettaknit ringrazia di cuore tutti coloro che hanno partecipato a questa serata che ha confermato l’interesse al mondo del knitting e dell’artigianato. Grazie alla Camera di Commercio di Prato, a Silvia Gambi e a Nicola Zago.

This post is also available in: Inglese